Home > Scuola > Docenti Associazione > Alejandro Escobar, tenore

Alejandro Escobar, tenore

Share |

Di Alejandro Escobar sono stati fatti elogi sulle testate giornalistiche più importanti del settore lirico: “Il principe Ramiro è stato Alejandro Escobar, un artista dal timbro vocale di grande bellezza che lascia sempre soddisfatti ad ogni sua interpretazione.” “Il Tenore Alejandro Escobar, nel ruolo di Ernesto, possiede un gradevolissimo timbro, canta con gusto e percepisce che conosce perfettamente il repertorio belcantistico: la sua voce ha più corpo dei tipici tenori leggeri e buon volume.” “Alejandro Escobar è il Don Ottavio aggraziato che tradizione comanda. Aggiunge in qualche momento accenti di nobiltà che giovano al personaggio. Bene nelle due arie, impreziosite da intriganti legati in pianissimo che hanno variato e reso
interessanti i “da capo”. E ancora “Alejandro Escobar ha dato a Nemorino la migliore caratterizzazione possibile: timido, impacciato, ingenuo, follemente innamorato. Il suo canto non è mai andato sopra le righe e si è mantenuto in quel clima di elegia che ha toccato il culmine in Una furtiva lagrima interiorizzata.” E infine “Alejandro Escobar era Almaviva. Il tenore colombiano ha una bellissima voce e non dimostra alcuna difficoltà in una parte che mette a dura prova molti interpreti.” Questi sono solo alcuni degli apprezzamenti che fanno di Alejandro Escobar uno degli interpreti più interessanti del panorama lirico internazionale risaltando le sue origini Latinoamericane. Grazie alle sue qualità vocali, si è rivelato un ottimo interprete del repertorio dell’800 Italiano. È stato vincitore di importanti competizioni internazionali, quali: Concorso Teatro Nazionale di Tokio (2000 Tortona, Italia), Concorso A.Bonci (2001, Cesena, Italia) per l’opera Don Pasquale di Donizetti, XXXIV Concorso Internazionale Toti dal Monte (2004, Treviso, Italia) per l’opera Il Barbiere di Siviglia di Rossini. È stato inoltre finalista in altri concorsi di notevole importanza, quali: Giacomo Lauri Volpi (1997, Latina, Italia), Marie Kraja (2004, Tirana, Albania), semifinalista al Francisco Vinas (2007, Barcellona, Spagna). Proprio la sua partecipazione al Toti dal Monte ha dato a questo artista la possibilità di debuttare presso il Teatro Comunale di Treviso e da Treviso è incominciata e si è sviluppata velocemente la sua carriera, non solo in Italia ma anche all’estero: Francia, Portogallo, Malta, Svizzera, Germania, Slovacchia, Colombia, Ecuador, Messico, Brasile, Svezia, Finlandia, Giappone, Cina, Israele, Estonia. Si è esibito con un repertorio molto ampio, specialmente dell’800 Italiano: Barbiere di Siviglia, La Cenerentola, Don Giovanni, Die Zauberflute, Elisir d’amore, Don Pasquale, Lucia di Lammermoor, I Puritani, La Sonnambula, La Traviata, Rigoletto. Buona parte della sua carriera si è sviluppata anche intorno allo studio e l’interpretazione degli oratori, specialmente di Mozart, Haydn, Mendelsshon e Rossini. Ha partecipato a diversi Master Class con artisti di grande prestigio, quali Robert Ketelsson, Rockwall Blake, Claudio Desderi, e a partire dai loro insegnamenti ha costruito il suo repertorio. Non dimentica, tuttavia che la sua formazione vocale e da attribuire al celebre
soprano Cecilia Nunez Albanese.



Powered by Mk Media - Sitemap - rss RSS